Metoo vs ihave

La campagna #metoo contro le molestie sessuali è da qualche settimana divenuta virale: uno “slogan” che ha l’obiettivo di sensibilizzare le persone rispetto ad una coltura della molestia che si concretizza con gesti e parole (a volte neppure esplicite) che fanno sentire le donne considerate per il fatto di essere sessuate, per essere “figa” eContinua a leggere “Metoo vs ihave”

Come va?

La domanda di rito: “come va?” è una delle più emblematiche, un interrogativo al quale non sai mai davvero come rispondere. Il più delle volte lo fai dicendo “bene!” e la cosa finisce lì, come lavarsi le mani prima di mangiare, accendere l’auto prima di partire, augurare buon appetito prima di iniziare a mangiare: unaContinua a leggere “Come va?”

Uomini soli

Dov’è la solitudine? Cos’è la solitudine? È una condizione fisica (nessuno ci chiama, nessuno ci sta vicino) o una condizione dell’anima? Ho affrontato altre volte questo tema, consapevole che la solitudine è condizione essenziale per una crescita profonda e per entrare in contatto con il dolore, la rabbia, la paura, emozioni che hanno un postoContinua a leggere “Uomini soli”

Tu sei perfetto, non hai un difetto

Tra le più potenti ingiunzioni che le persone vivono e subiscono troviamo la ricerca di perfezione: moltissimi uomini e (soprattutto) donne non si percepiscono fisicamente ok ma si sentono inadeguate, sbagliate, a disagio con un corpo che abitano ma che non vivono. Da sempre il concetto di “bellezza” cambia, se osserviamo le rappresentazioni figurative maschiliContinua a leggere “Tu sei perfetto, non hai un difetto”

Vincere o divertirsi

Qualche giorno fa ho accompagnato mia figlia in palestra per “giocare a basket” . In realtà, visto la tenera età dei bambini (circa sei anni), l’allenatrice li fa divertire con giochi propedeutici e con grande gioia dei piccoli. Uno dei giochi di quel pomeriggio consisteva nel muoversi in modo casuale correndo all’interno del campo edContinua a leggere “Vincere o divertirsi”

Quando lei se ne va…

Capita, è capitato a tutti gli uomini, che lei chiuda la porta e se ne vada, dopo anni di convivenza o matrimonio. Le statistiche dicono che sono più le donne che gli uomini a chiedere la separazione, a dire: “adesso basta!”. Le donne prevalentemente ci pensano per molto tempo, se vivono una relazione “importante” nonContinua a leggere “Quando lei se ne va…”

Cosa sappiamo sulle donne???

Cosa dobbiamo assolutamente sapere sulle donne: La vita si impara, giorno dopo giorno, con un manuale di istruzione sempre troppo scarno e che non contempla mai ogni avvenimento che ci accade. Dovremmo vivere due o più vite per sapere cosa era meglio fare o scegliere quel giorno oppure in quel momento… Rispetto al femminile poi…Continua a leggere “Cosa sappiamo sulle donne???”

Man at work

  Uomini e lavoro, un binomio indissolubile, un luogo, un tempo, uno “stato dell’essere” dove i maschi si riconoscono, l’attività professionale che fa parte integrante della propria identità. Gli uomini si riconoscono per quello che fanno, più che per quello che sono, e ciò che fanno dice molto di loro, quindi più sono in gradoContinua a leggere “Man at work”

“Bruciare” di passione

  Il caso della ventiduenne Ylenia di Messina che pur con ustioni di secondo e terzo grado causatele dal fuoco difende l’ex fidanzato fa indubbiamente riflettere. Al momento l’unico accusato è proprio l’ex Alessio, che ad oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere. Non è opportuno qui affrontare gli aspetti giudiziari, ma soloContinua a leggere ““Bruciare” di passione”

Lettera a Gesù bambino

Un tempo, quando non esisteva Babbo Natale, era Gesù Bambino a portare i doni, e ce n’erano per tutti, per chi era buono e per chi proprio buono non era, ma lo prometteva. Ma si sa, i bambini sono tutti buoni. Oggi vorrei scrivere io, come padre, una lettera natalizia al mio bambino, o bambina,Continua a leggere “Lettera a Gesù bambino”