Unisci i puntini!

Conosciamo (quasi) tutti il vecchio gioco di unire i puntini numerati, quando con un tratto di penna appaiono alla fine del “percorso” immagini familiari. Nella comunicazione interpersonale spesso avviene questa “ricostruzione” che operiamo in base alle poche informazioni in nostro possesso, le rendiamo coerenti: uniamo i puntini cercando di “riorganizzare” le informazioni ed adattandole adContinua a leggere “Unisci i puntini!”

Perdonami, ma non ti capisco

Ogni uomo arriva un giorno alla consapevolezza dell’incomunicabilità, trova il coraggio di dire ad una donna: non ti capisco. Le nostre partner sono dei “misteri” complicati, equazioni da decifrare, a volte ci sembra che parlino una lingua così differente dalla nostra, forse incomprensibile…   Non capisco cosa significa avere tutti quei pensieri in testa, laContinua a leggere “Perdonami, ma non ti capisco”

Come va?

La domanda di rito: “come va?” è una delle più emblematiche, un interrogativo al quale non sai mai davvero come rispondere. Il più delle volte lo fai dicendo “bene!” e la cosa finisce lì, come lavarsi le mani prima di mangiare, accendere l’auto prima di partire, augurare buon appetito prima di iniziare a mangiare: unaContinua a leggere “Come va?”

Essere se stessi

Questa storia dell’essere se stessi è una delle più grande cazzate della comunicazione. E dopo questa “sparata”, proviamo a capire. Va molto di moda nei discorsi e pensieri delle persone parlare di “questo o quello” come persone che non sono se stesse, che hanno fatto qualcosa che non è da loro… come se ci fosseContinua a leggere “Essere se stessi”