Il “non detto”

In molte coppie, famiglie, aziende vige una regola non scritta e soprattutto non detta relativamente a ciò che si percepisce, ciò che si vive, avvenimenti che accadono. La regola è: non dire, non raccontare, non raccontarsi, non spiegare. Le cose accadono e basta, non vi è auto riflessività, confronto, analisi di fatti o sensazioni, delleContinua a leggere “Il “non detto””

Pensieri ruvidi

Vorrei lasciarvi andare avanti, nel frastuono e nella fretta del nostro tempo, rimango volentieri qui, dove il sole riscalda un poco la mia essenza… ché in fondo la vita ha bisogno di poche cose ed io vorrei coltivare l’essenziale come un abbraccio profondo, il fuoco magico del camino, un risotto condito di sorrisi, il silenzioContinua a leggere “Pensieri ruvidi”

Essere qui

Ci sono momenti in cui senti che il tuo posto è proprio qui, o lì, e per nessun motivo vorresti essere altrove: sono istanti in cui ti senti profondamente autentico… capita anche nelle situazioni di scambio intenso con una persona in cui ti senti contenuto, compreso. È quando l’abbraccio di lui, di lei, ti permetteContinua a leggere “Essere qui”

Con me hai chiuso!

Il mutismo selettivo è una patologia legata all’incapacità di relazionarsi al di fuori di alcune persone: il soggetto interessato a questa patologia non ha alcun disturbo a livello fisiologico ma sceglie di comunicare con la voce solo in alcuni contesti, ed in altri no. Vi sono persone che utilizzano consapevolmente questa manipolatoria modalità per “punire”Continua a leggere “Con me hai chiuso!”

Mamma

Chiamami ancora, anche solo una volta, con il mio nome e guardami con quegli occhi a volte smarriti, in cui mi riconosco. Raccontami ancora la storia dell’uccello grifone, e canta quella canzone di cui ricordo vagamente le parole. Chiamami ancora per nome, che io senta che esisto, e possa ancora percepire quell’amore che non dicevi,Continua a leggere “Mamma”

Elena, Gaia, Giulia

Appoggia ancora la tua piccola testa sulla mia spalla, come fossi il luogo più sicuro dove dormire, e riscaldati del calore del mio petto, che il freddo non si posi sul tuo piccolo corpo. Stringi ancora la tua mano nella mia, con il desiderio di lasciarla e la paura di farlo, ché in fondo laContinua a leggere “Elena, Gaia, Giulia”

Pensieri sparsi

A volte i pensieri sono fluidi, ti rapiscono e portano dove non pensavi di arrivare, a volte la malinconia è così pervasiva e potente che si esprime nel pianto. A volte, nelle sere autunnali, senti un vuoto che non riesci a colmare, un vuoto antico che emette un suono dolce e leggero, percepibile soltanto quandoContinua a leggere “Pensieri sparsi”

L’ho uccisa. E ora?

Non passa settimana in cui più donne siano vittime di femminicidio, una strage che sembra non finire. Uomini che con coltelli, armi da fuoco, martelli e differenti modalità tolgono la vita a mogli o ex mogli, fidanzate, donne che hanno detto “no!”. E dopo? Che accade dopo che l’assassino ha finalmente portato a termine ilContinua a leggere “L’ho uccisa. E ora?”

Quando avremo vent’anni di meno

Quando avremo vent’anni di meno crederemo in un mondo migliore, in un amore per sempre e che l’energia pulita sostituirà a breve quella fossile. Quando avremo vent’anni di meno sentiremo più energia nel nostro corpo e non avremo bisogno di occhiali per leggere le istruzioni della lavatrice nuova, i nostri figli saranno ancora piccoli eContinua a leggere “Quando avremo vent’anni di meno”