Coppie alla deriva

Il mondo delle relazioni affettive è un cosmo di misteri e segreti che sono racchiusi nelle stanze di casa, nei messaggi sul cellulare, nelle parole non dette…

Visti da vicino siamo tutti patologici, e le coppie non lo sono da meno: le ricerche statistiche dicono che le relazioni in cui entrambi i partner si dichiarano felici sono dal 10 al 25%… è complicato verificare attendibilità e validità di queste informazioni per la difficoltà di analizzare una dimensione estremamente personale e con dei ampi margini di variabilità, ma probabilmente la “forbice” ampia coglie l’essenza della situazione: le persone stanno piuttosto male con se stesse e non se la cavano di certo meglio in coppia. Da qualche parte c’è qualcosa che non va!

Nel microcosmo affettivo alcune persone, pur di andare avanti in qualche modo, si aggrappano a sogni di giorni migliori e speranze di un cambiamento possibile, altre attivano la modalità “amici” che permette di limitare il rischio di una rottura, altre ancora si tengono per mano ma guardano altrove perché non sono in grado di incontri autentici con l’altro.

Vi sono dei processi identificativi, proiettivi di cui le persone sono poco consapevoli: si dipingono gli uomini e le donne con i colori dell’arcobaleno per poi accorgerci che, in fondo, le abbiamo trasformate in qualcosa che non sono. Si cerca l’Amore, in un loop di incontri tra loro del tutto simili.

Alcune persone desiderano amore ma in fondo chiedono di venir salvate da situazioni affettive complesse… e vorrebbero un salvatore, una salvatrice, qualcuno che si prenda cura di loro come ritengono di meritare, ritrovandosi spesso in gabbie più o meno dorate.

Pubblicità

Pubblicato da wolf into the wild

"Questo è un uomo" è un libro che è un viaggio dentro l’autenticità dell’essere maschio, un cammino in cui la meta è, in qualche modo, il punto di partenza. Un percorso per ritrovare il guerriero, il saggio, il poeta e l’amante che vive inesorabilmente dentro ogni uomo ma che negli ultimi decenni abbiamo smarrito. Comprendere, accettare, ripartire dagli archetipi più profondi e radicati per comprendere ciò che siamo oggi ed essere consapevoli della nostra essenza, così distante rispetto alle aspettative di una società femminilizzata, in cui (ri)trovare identità e senso al proprio essere Uomo diventa davvero complicato. Buon cammino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: