Quale destino?

sopravvivere.jpg

Forse il destino degli uomini è sopravvivere. Alle nostre profonde fragilità, al nostro essere pavidi e vigliacchi, al nostro balbettare quel poco che sappiamo della vita. Sopravvivere alle persone che abbiamo amato e che non ci sono più, alle nostalgie, al voler scappare, al desiderare di essere a volte altrove e all’incapacità di vivere il presente, al non capire cosa (ci) accade.

Sopravvivere alle nostre emozioni che a volte ci tengono prigionieri, all’amore che talvolta non sappiamo riconoscere o ricambiare, al sentirci inadeguati e fragili.

Sopravvivere ai mille errori e passi falsi, al desiderio di tornare indietro e chiedere un abbraccio, a quelle parole che non abbiamo detto ed invece era meglio, a quella volta che…

Sopravvivere e liberarci di ciò che non conta, delle mille cose di cui pensiamo di avere bisogno ed invece ciò che conta è altro. Oltre.

Pubblicato da wolf into the wild

"Questo è un uomo" è un libro che è un viaggio dentro l’autenticità dell’essere maschio, un cammino in cui la meta è, in qualche modo, il punto di partenza. Un percorso per ritrovare il guerriero, il saggio, il poeta e l’amante che vive inesorabilmente dentro ogni uomo ma che negli ultimi decenni abbiamo smarrito. Comprendere, accettare, ripartire dagli archetipi più profondi e radicati per comprendere ciò che siamo oggi ed essere consapevoli della nostra essenza, così distante rispetto alle aspettative di una società femminilizzata, in cui (ri)trovare identità e senso al proprio essere Uomo diventa davvero complicato. Buon cammino.

3 pensieri riguardo “Quale destino?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: