Quel poco che siamo

granelli di sabbia

Ciascuno di noi vive molte contraddizioni, a volte è difficile percepirsi “uniti” ed autentici quando ci si sente frammentari ed incongruenti, un giorno credi di essere importante ed il giorno dopo ti senti nel fango e fragile… e tutto questo fa parte di noi, ci appartiene e racconta.

 

Perché siamo tutti soli ed è nostro destino

tentare goffi voli d’azione o di parola,

volando come vola il tacchino. (F. Guccini)

 

Toccare e sperimentare il nostro essere granello di sabbia è il parametro necessario per convivere serenamente con i molteplici aspetti del nostro esistere, con le inevitabili ombre, parti di noi che riteniamo non possano essere accettate, accolte, amate.

Perché siamo a volte paurosi, vigliacchi, bambini, egocentrici, fragili, bugiardi, alla ricerca di un amore incondizionato che ci riconosca solo per il fatto che esistiamo. A volte accade che qualcuno ci ami per quello che siamo, più spesso diventiamo “bravi bambini” per avere qualche “chance” di sentirci amati.

Alcune persone provano a non ascoltarsi, a colmare i vuoti con sorrisi e discorsi conditi da aforismi da manuale, eppure sotto giacche firmate e suv si cela quella fragilità che ci rende così umani, così simili, così belli ed unici. Accettare la sfida di rimanere in contatto ed accogliere per primi le nostre “debolezze” ci permettere di vivere la pienezza dei piccoli momenti, l’autenticità degli incontri.

Pubblicato da wolf into the wild

"Questo è un uomo" è un libro che è un viaggio dentro l’autenticità dell’essere maschio, un cammino in cui la meta è, in qualche modo, il punto di partenza. Un percorso per ritrovare il guerriero, il saggio, il poeta e l’amante che vive inesorabilmente dentro ogni uomo ma che negli ultimi decenni abbiamo smarrito. Comprendere, accettare, ripartire dagli archetipi più profondi e radicati per comprendere ciò che siamo oggi ed essere consapevoli della nostra essenza, così distante rispetto alle aspettative di una società femminilizzata, in cui (ri)trovare identità e senso al proprio essere Uomo diventa davvero complicato. Buon cammino.

Una opinione su "Quel poco che siamo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: